Il savoir-faire artigianale Longchamp, dal 1948

La lavorazione della pelle, praticata da sempre in Longchamp, è un savoir-faire essenziale della Maison. Dal rivestimento in pelle delle pipe alla piccola pelletteria, fino alle borse e le valigie, le competenze e il savoir-faire Longchamp si esprimono attraverso la sapiente lavorazione della pelle, un materiale estremamente nobile. Longchamp si afferma come prima Maison che crea rivestimenti per pipe in morbido cuoio, conferendo loro personalità ed emozioni. Il rivestimento è una tecnica ingegnosa e precisa, che permette di creare un oggetto effetto seconda pelle, che avvolge e protegge con leggerezza. Questa affinità quasi simbiotica è il vero tratto distintivo di tutti gli oggetti in pelle Longchamp, che introduce l’emozione nel rapporto con l’oggetto: una dimensione sensuale, tattile, epidermica. Scopri

LA PELLE RUSSA

Il cuoio di Russia è una pelle bovina goffrata che caratterizza l’iconica linea Le Pliage, e la cui grana a losanghe, nonché l’effetto invecchiato e patinato, trae ispirazione dalle pelli di renne russe ritrovate a bordo di un’imbarcazione affondata due secoli fa. Nel 1973, sono state rinvenute alcune di queste pelli e Longchamp ne ha tratto ispirazione per riprodurre ciò che dal 1993 è divenuto il cuoio iconico e caratteristico della linea Le Pliage. Oggi, questo cuoio proviene da due rinomate concerie situate in Italia e in Brasile, partner di lunga data di Longchamp ed entrambe certificate “LWG Gold”, il livello di certificazione attualmente più elevato nella lavorazione delle pelli.

LA CONCIA

Le concerie partner di Longchamp utilizzano sistemi di trattamento dell’acqua dalle elevate prestazioni. Per favorire l’economia circolare, i sottoprodotti della concia sono spesso riutilizzati direttamente dalla conceria oppure riciclati attraverso società terze. Per Longchamp, è sempre stato fondamentale offrire prodotti validi e di qualità. La Maison si impegna a garantire la sicurezza dei suoi prodotti e a non utilizzare sostanze chimiche che potrebbero inficiare la salute dei suoi clienti o dei suoi dipendenti. Longchamp si affida alle competenze di un’organizzazione indipendente, il Leather Working Group, per accompagnare i conciatori partner in un processo di certificazione ambientale. Nel 2020, la Maison ha effettuato il 90% degli acquisti di pelle presso conciatori certificati dal LWG, e l’obiettivo è quello di raggiungere la quota del 100% entro il 2023.

DA DOVE PROVENGONO LE PELLI USATE DA LONGCHAMP?

Le pelli Longchamp provengono da animali allevati in Europa, Africa e Sud America. Longchamp si accerta che queste aziende agricole non contribuiscano alla deforestazione, in particolare in Amazzonia. Queste pelli sono lavorate dai migliori conciatori di Francia, Italia, Portogallo, Spagna, Paesi Bassi, Inghilterra, Uruguay e Brasile.

NELLE COLLEZIONI LONGCHAMP SONO PRESENTI PELLICCE?

Nella produzione delle sue collezioni, la Maison non si avvale più di specie esotiche o allevate per la pelliccia. Sophie Delafontaine, Direttrice artistica, si preoccupa della loro protezione, così come della tutela della biodiversità e delle specie a rischio, e ne vieta ora l’uso nelle collezioni Longchamp. Le pelli utilizzate per la realizzazione dei prodotti Longchamp provengono esclusivamente da animali, ovini e bovini, destinati principalmente al consumo alimentare.

 

 

 

INDIETRO